Cerca
Che cos’è il tumore al seno?
Condividi:

Che cos’è il tumore al seno?

Il cancro al seno inizia quando le cellule del seno iniziano a crescere fuori controllo. Queste cellule di solito formano un tumore che spesso può essere visto ai raggi X o sentito come un grumo. Il tumore è maligno (cancro) se le cellule possono svilupparsi in (invadere) i tessuti circostanti o diffondersi (metastasi) in aree distanti del corpo. Il cancro al seno si verifica quasi interamente nelle donne, ma anche gli uomini possono ammalarsi di cancro al seno.

Le cellule in quasi tutte le parti del corpo possono diventare cancro e possono diffondersi in altre aree.

Dove inizia il cancro al seno

I tumori al seno possono iniziare da diverse parti del seno. La maggior parte dei tumori al seno inizia nei dotti che portano il latte al capezzolo (tumori duttali). Alcuni iniziano nelle ghiandole che producono il latte materno (tumori lobulare). Ci sono anche altri tipi di cancro al seno che sono meno comuni.

Un piccolo numero di tumori inizia in altri tessuti del seno. Questi tumori sono chiamati sarcomi e linfomi e non sono realmente pensati come tumori al seno.

Anche se molti tipi di cancro al seno può causare un grumo nel seno, non tutti lo fanno. Molti tumori al seno si trovano su mammografie di screening che possono rilevare i tumori in una fase precoce, spesso prima che possano essere percepiti e prima che si sviluppino i sintomi. Ci sono altri sintomi di cancro al seno che si dovrebbe guardare e segnalare a un fornitore di assistenza sanitaria.

È anche importante capire che la maggior parte dei noduli mammari sono benigni e non cancerogeni (maligni). I tumori al seno non cancerogeni sono una crescita anormale, ma non si diffondono al di fuori del seno e non sono pericolosi per la vita. Ma alcuni grumi benigni al seno possono aumentare il rischio di ammalarsi di cancro al seno. Qualsiasi grumo o cambiamento del seno deve essere controllato da un operatore sanitario per determinare se è benigno o maligno (cancro) e se potrebbe influire sul vostro futuro rischio di cancro.

Come si diffonde il cancro al seno

Il cancro al seno può diffondersi quando le cellule tumorali entrano nel sangue o nel sistema linfatico e vengono trasportate in altre parti del corpo.

Il sistema linfatico è una rete di vasi linfatici presenti in tutto il corpo che collega i linfonodi (piccole raccolte di cellule del sistema immunitario a forma di fagiolo). Il fluido chiaro all’interno dei vasi linfatici, chiamato linfa, contiene sottoprodotti tissutali e materiale di scarto, così come le cellule del sistema immunitario. I vasi linfatici portano il fluido linfatico lontano dal seno. Nel caso del cancro al seno, le cellule tumorali possono entrare in quei vasi linfatici e iniziare a crescere nei linfonodi. La maggior parte dei vasi linfatici del seno drena in:

  • Linfonodi sotto il braccio (nodi ascellari)
  • Linfonodi intorno alla clavicola (linfonodi sopraclaveolari [sopra la clavicola] e linfonodi infraclaveolari [sotto la clavicola]).
  • Linfonodi all’interno del torace vicino alla mammella (linfonodi mammari interni)

Se le cellule tumorali si sono diffuse ai linfonodi, c’è una maggiore probabilità che le cellule possano aver viaggiato attraverso il sistema linfatico e diffondersi (metastatizzato) in altre parti del corpo. Più linfonodi con cellule tumorali del seno, più è probabile che il cancro possa essere trovato in altri organi. Per questo motivo, trovare il cancro in uno o più linfonodi spesso influenza il piano di trattamento. Di solito, è necessario un intervento chirurgico per rimuovere uno o più linfonodi per sapere se il cancro si è diffuso.

Tuttavia, non tutte le donne con cellule tumorali nei loro linfonodi sviluppano metastasi, e alcune donne senza cellule tumorali nei loro linfonodi sviluppano metastasi in seguito.