Cerca
Che cos’è la leucemia infantile?
Condividi:

Che cos’è la leucemia infantile?

Il cancro inizia quando le cellule del corpo iniziano a crescere fuori controllo. Le cellule in quasi tutte le parti del corpo possono diventare cancro.

Le leucemie sono tumori che iniziano in cellule che normalmente si svilupperebbero in diversi tipi di cellule del sangue. Il più delle volte, la leucemia inizia nelle prime forme di globuli bianchi, ma alcune leucemie iniziano in altri tipi di cellule del sangue.

Tipi di leucemia nei bambini

Ci sono diversi tipi di leucemia, che si basano principalmente su:

  • Se la leucemia è acuta (a crescita rapida) o cronica (a crescita lenta)
  • Se la leucemia inizia in cellule mieloidi o linfoidi

Conoscere il tipo specifico di leucemia di un bambino può aiutare i medici a prevedere meglio la prognosi di ogni bambino (outlook) e selezionare il trattamento migliore.

Leucemie acute

La maggior parte delle leucemie infantili sono acute. Queste leucemie possono progredire rapidamente e in genere devono essere trattate subito. I principali tipi di leucemia acuta sono:

  • Leucemia linfocitaria acuta (linfoblastica) (LLA): Circa 3 leucemie infantili su 4 sono LLA. Queste leucemie iniziano nelle prime forme di globuli bianchi chiamati linfociti.
  • Leucemia mieloide acuta (LMA): Questo tipo di leucemia, detta anche leucemia mieloide acuta, leucemia mielocitica acuta o leucemia acuta non linfocitaria, rappresenta la maggior parte dei casi restanti di leucemia infantile. La LMA inizia dalle cellule mieloidi che normalmente formano globuli bianchi (diversi dai linfociti), globuli rossi o piastrine.

Raramente, le leucemie acute possono avere caratteristiche sia di LLA che di LMA. Queste sono chiamate leucemie miste di lignaggio, leucemie acute indifferenziate o leucemie acute a fenotipo misto (MPAL). Nei bambini, sono generalmente trattati come LLA e di solito rispondono a trattamenti come LLA.

Leucemie croniche

Le leucemie croniche sono rare nei bambini. Queste leucemie tendono a crescere più lentamente delle leucemie acute, ma sono anche più difficili da curare. Le leucemie croniche possono essere suddivise in 2 tipi principali:

  • Leucemia mieloide cronica (LMC): Chiamata anche leucemia mieloide cronica, la CML è rara nei bambini. Il trattamento è simile a quello utilizzato per gli adulti (vedi Trattamento dei bambini con leucemia mieloide cronica CML). Per informazioni più dettagliate sulla CML, vedere Leucemia – mieloide cronica.
  • Leucemia linfocitaria cronica (LLC): Questa leucemia è estremamente rara nei bambini. Per ulteriori informazioni sulla LLC, vedere Leucemia – linfocitico cronico.

Leucemia mielomonocitaria giovanile (JMML)

Questo raro tipo di leucemia non è né cronica né acuta. Inizia nelle cellule mieloidi, ma di solito non cresce così velocemente come la LMA o lentamente come la CML. Si verifica più spesso nei bambini piccoli (età media di 2 anni). I sintomi possono includere pelle pallida, febbre, tosse, ecchimosi o emorragie, difficoltà respiratorie (da troppi globuli bianchi nei polmoni), esantema e milza, fegato e linfonodi ingrossati.

Midollo osseo normale, sangue e tessuto linfatico

Per capire la leucemia, aiuta a conoscere il midollo osseo, il sangue e il sistema linfatico.

Midollo osseo

Il midollo osseo è la parte interna morbida di certe ossa. È composto da cellule che formano il sangue, cellule grasse e tessuti di supporto. Un piccolo numero di cellule che formano il sangue sono cellule staminali del sangue.

Le cellule staminali del sangue passano attraverso una serie di modifiche per creare nuove cellule del sangue. Durante questo processo, le cellule diventano o linfociti (una sorta di globuli bianchi) o altre cellule che formano il sangue, che sono tipi di cellule mieloidi. Le cellule mieloidi possono trasformarsi in globuli rossi, globuli bianchi (diversi dai linfociti) o piastrine.

Globuli rossi

I globuli rossi (RBC) trasportano ossigeno dai polmoni a tutti gli altri tessuti del corpo e riportano l’anidride carbonica ai polmoni da rimuovere.

Piastrine

Le piastrine sono in realtà frammenti cellulari formati da un tipo di cellula del midollo osseo chiamata megacariociti. Le piastrine sono importanti per fermare le emorragie tappando i fori nei vasi sanguigni.

Globuli bianchi

I globuli bianchi (WBC) aiutano il corpo a combattere le infezioni. Ci sono diversi tipi di globuli bianchi:

  • I linfociti sono WBC maturi che si sviluppano dai linfoblasti, un tipo di cellule che formano il sangue nel midollo osseo. I linfociti sono le cellule principali che compongono il tessuto linfatico, una parte importante del sistema immunitario. Il tessuto linfatico si trova nei linfonodi, nel timo (un piccolo organo dietro l’osso mammario), nella milza, nelle tonsille e nelle adenoidi e nel midollo osseo. E ‘anche sparso attraverso l’apparato digestivo e respiratorio. Ci sono 2 tipi principali di linfociti: Cellule B e cellule T. (LLA, il tipo più comune di leucemia infantile, può iniziare sia nelle cellule B che nelle cellule T.) Per ulteriori informazioni, vedere Sottotipi di leucemia infantile.
  • I granulociti sono WBC maturi che si sviluppano dal mieloblasti, un tipo di cellule che formano il sangue nel midollo osseo. I granulociti hanno granuli che si presentano come macchie sotto il microscopio. Questi granuli contengono enzimi e altre sostanze che possono distruggere i germi, come i batteri. I 3 tipi di granulociti – neutrofili, basofili ed eosinofili – si distinguono al microscopio per le dimensioni e il colore dei loro granuli.
  • I monociti si sviluppano dai monoblasti che formano il sangue nel midollo osseo e sono correlati ai granulociti. Dopo aver circolato nel sangue per circa un giorno, i monociti entrano nei tessuti del corpo per diventare macrofagi, che possono distruggere alcuni germi circondandoli e digerendoli.

Inizio e diffusione della leucemia

La leucemia inizia nel midollo osseo. Le cellule leucemiche possono accumularsi lassù, affollando le cellule normali. Il più delle volte, le cellule leucemiche si diffondono abbastanza rapidamente nel flusso sanguigno. Alcuni tipi di leucemia possono anche diffondersi in altre parti del corpo come i linfonodi, la milza, il fegato, il sistema nervoso centrale (cervello e midollo spinale), i testicoli o altri organi.

Alcuni altri tumori infantili, come il neuroblastoma o il rabdomiosarcoma, iniziano in altri organi e possono diffondersi al midollo osseo, ma questi tumori non sono leucemie.