Cerca
Che cos’è la leucemia linfocitica acuta (LLA)?
Condividi:

Che cos’è la leucemia linfocitica acuta (LLA)?

Il cancro inizia quando le cellule del corpo iniziano a crescere fuori controllo. Ci sono molti tipi di cancro. Le cellule in quasi tutte le parti del corpo possono diventare cancro.

Le leucemie sono tumori che iniziano in cellule che normalmente si svilupperebbero in diversi tipi di cellule del sangue. Il più spesso, la leucemia inizia nelle prime forme di globuli bianchi, ma alcune leucemie iniziano in altri tipi di cellule del sangue.

Ci sono diversi tipi di leucemia, che si dividono principalmente in base al fatto che la leucemia è acuta (a crescita rapida) o cronica (a crescita lenta), e se inizia nelle cellule mieloidi o nelle cellule linfoidi. Conoscere il tipo specifico di leucemia aiuta i medici a prevedere meglio la prognosi di ogni persona (outlook) e a selezionare il trattamento migliore.

La leucemia linfocitaria acuta (LLA) è chiamata anche leucemia linfoblastica acuta. “Acuta” significa che la leucemia può progredire rapidamente e, se non trattata, sarebbe probabilmente fatale in pochi mesi. “Linfocitaria” significa che si sviluppa a partire da forme precoci (immature) di linfociti, un tipo di globuli bianchi.

LLA inizia nel midollo osseo (la parte interna morbida di alcune ossa, dove si producono nuove cellule del sangue). Il più delle volte, le cellule leucemiche invadono il sangue abbastanza rapidamente. A volte possono anche diffondersi in altre parti del corpo, compresi i linfonodi, il fegato, la milza, il sistema nervoso centrale (cervello e midollo spinale) e i testicoli (nei maschi). Alcuni tumori possono anche iniziare in questi organi e poi diffondersi al midollo osseo, ma questi tumori non sono leucemie.

Altri tipi di cancro che iniziano nei linfociti sono noti come linfomi (linfoma non-Hodgkin o linfoma di Hodgkin). Mentre le leucemie come il LLA colpiscono principalmente il midollo osseo e il sangue, i linfomi colpiscono principalmente i linfonodi o altri organi (ma possono coinvolgere anche il midollo osseo). A volte può essere difficile dire se un cancro dei linfociti è una leucemia o un linfoma. Di solito, se almeno il 20% del midollo osseo è costituito da linfociti cancerogeni (chiamati linfoblasti, o solo blasti), la malattia è considerata leucemia.

Midollo osseo normale, sangue e tessuto linfatico

Per capire la leucemia, è utile conoscere il sangue e il sistema linfatico.

Midollo osseo

Il midollo osseo è la parte interna morbida di certe ossa. È composto da cellule che formano il sangue, cellule grasse e tessuti di supporto. Una piccola frazione delle cellule che formano il sangue sono cellule staminali del sangue.

All’interno del midollo osseo, le cellule staminali del sangue passano attraverso una serie di modifiche per creare nuove cellule del sangue. Durante questo processo, le cellule si sviluppano in 1 dei 3 principali tipi di componenti cellulari del sangue:

  • Globuli rossi
  • Piastrine
  • Globuli bianchi

Globuli rossi

I globuli rossi (RBC) trasportano ossigeno dai polmoni a tutti gli altri tessuti del corpo e riportano l’anidride carbonica ai polmoni da rimuovere.

Piastrine

Le piastrine sono in realtà frammenti cellulari formati da un tipo di cellula del midollo osseo chiamata megacariociti. Le piastrine sono importanti nel tappare fori nei vasi sanguigni causati da tagli o contusioni.

Globuli bianchi

I globuli bianchi (WBC) aiutano il corpo a combattere le infezioni. I principali tipi di WBC includono linfociti, granulociti e monociti.

I linfociti sono le cellule principali che costituiscono il tessuto linfatico, una parte importante del sistema immunitario. Il tessuto linfatico si trova nei linfonodi, nel timo, nella milza, nelle tonsille e nelle adenoidi, ed è distribuito nel sistema digestivo e respiratorio e nel midollo osseo.

I linfociti si sviluppano da cellule chiamate linfoblasti per diventare cellule mature che combattono le infezioni. Ci sono 2 tipi principali di linfociti:

  • Linfociti B (cellule B): Le cellule B aiutano a proteggere il corpo producendo proteine chiamate anticorpi. Gli anticorpi si attaccano ai germi (batteri, virus e funghi) nel corpo, che aiuta il sistema immunitario a distruggerli.
  • Linfociti T (cellule T): Ci sono diversi tipi di cellule T, ognuna con un lavoro speciale. Alcune cellule T possono distruggere direttamente i germi, mentre altre svolgono un ruolo nell’aumentare o rallentare l’attività di altre cellule del sistema immunitario.

LLA si sviluppa a partire dalle prime forme di linfociti. Può iniziare sia nelle prime cellule B che nelle cellule T in diversi stadi di maturità.

I granulociti sono WBC che hanno al loro interno dei granuli, che sono macchie che possono essere viste al microscopio. Questi granuli contengono enzimi e altre sostanze che possono distruggere i germi, come i batteri. I 3 tipi di granulociti – neutrofili, basofili ed eosinofili – si distinguono per le dimensioni e il colore dei loro granuli.

I monociti aiutano anche a proteggere il corpo dai batteri. Dopo aver fatto circolare nel sangue per circa un giorno, i monociti entrano nei tessuti del corpo per diventare macrofagi, che possono distruggere alcuni germi circondandoli e digerendoli.