Cerca
Chirurgia per la leucemia linfocitaria acuta (LLA)
Condividi:

Chirurgia per la leucemia linfocitaria acuta (LLA)

(Nota: queste informazioni riguardano il trattamento della leucemia linfocitaria acuta (LLA) negli adulti. Per conoscere la LLA nei bambini, vedere Leucemia nei bambini).

La chirurgia ha un ruolo molto limitato nel trattamento della leucemia linfocitaria acuta (LLA). Poiché le cellule leucemiche sono ampiamente diffuse nel midollo osseo e nel sangue, non è possibile curare questo tipo di cancro con un intervento chirurgico. A parte una possibile biopsia linfonodale, l’intervento chirurgico ha raramente un ruolo anche nella diagnosi di LLA, in quanto questo viene tipicamente fatto con l’aspirazione e la biopsia del midollo osseo.

Il ruolo principale della chirurgia in LLA è l’inserimento di cateteri (tubi) nel corpo per facilitare l’esecuzione della chemioterapia (chemioterapia), che è il trattamento principale per la LLA.

Posizionamento di un catetere venoso centrale

Spesso, prima dell’inizio della chemioterapia, è necessario un intervento chirurgico per inserire un piccolo tubo di plastica, chiamato catetere venoso centrale (CVC), linea centrale, o dispositivo per l’accesso venoso (VAD), in una grande vena (di solito nel torace). L’estremità del tubo rimane appena sotto la pelle o sporge nella zona del torace o del braccio superiore.

Il CVC viene lasciato in posizione durante il trattamento (spesso per molti mesi) per somministrare per via endovenosa (IV) farmaci come la chemioterapia e per prelevare campioni di sangue. Questo riduce il numero di bastoncini necessari durante il trattamento. È molto importante imparare a prendersi cura del dispositivo per evitare che si infetti.

Posizionamento di un serbatoio Ommaya

La somministrazione di chemioterapia direttamente nel liquido che circonda il cervello e il midollo spinale (liquido cerebrospinale o CSF) fa spesso parte del trattamento dell’LLA. In questo trattamento, chiamato chemio intratecale, i farmaci possono essere somministrati attraverso una puntura lombare (spina dorsale) o attraverso un serbatoio di Ommaya.

Un serbatoio di Ommaya è un dispositivo a cupola collegato ad un catetere, che viene messo in atto durante un intervento chirurgico. La parte a cupola si trova sotto la pelle del cuoio capelluto, con il catetere che passa attraverso un piccolo foro nel cranio e in uno degli spazi (ventricoli) nel cervello.

La chemioterapia intratecale può essere somministrata mettendo un ago attraverso la pelle e nella cupola. La chemio passa attraverso il catetere e nel liquor nel ventricolo, e poi circola attraverso l’area intorno al cervello e al midollo spinale.

Un serbatoio di Ommaya permette ad una persona di fare la chemio intratecale senza dover fare ripetute punture spinali. Il liquor può anche essere prelevato dal serbatoio di Ommaya per controllare la presenza di cellule leucemiche e segni di infezione.