Cerca
Vivere come sopravvissuto alle leucemie linfocitarie croniche
Condividi:

Vivere come sopravvissuto alle leucemie linfocitarie croniche

La leucemia linfocitaria cronica (LLC) può essere curata raramente. Tuttavia, la maggior parte delle persone vive con questa malattia per molti anni. Alcune persone affette da LLC possono vivere per anni senza trattamento, ma nel tempo la maggior parte di esse dovrà essere curata. La maggior parte delle persone affette da LLC sono trattate per anni. Il trattamento può fermarsi per un po’ di tempo, ma non finisce mai veramente. Vita dopo il cancro significa tornare ad alcune cose familiari e anche fare nuove scelte. Imparare a vivere con un cancro che non scompare può essere difficile e molto stressante.

Cure di follow-up

Prima, durante e dopo il trattamento, i vostri medici vorranno seguirvi da vicino. È molto importante andare a tutti i vostri appuntamenti di follow-up. Durante queste visite, i vostri medici vi parleranno con voi di eventuali problemi che potreste avere e potrebbero ordinare esami e test di laboratorio per cercare segni di cancro o effetti collaterali del trattamento. Quasi tutti i trattamenti oncologici possono avere effetti collaterali. Alcuni possono durare da alcune settimane a mesi, ma altri possono durare il resto della tua vita. Questo è il momento per voi di parlare con il vostro team di cura del cancro di eventuali cambiamenti o problemi che notate e di qualsiasi domanda o preoccupazione che avete.

Il trattamento della LLC non è previsto per curare la malattia. Ciò significa che anche se non ci sono segni di leucemia dopo il trattamento (noto come remissione completa), la leucemia è probabile che ad un certo punto torni (recidiva). L’ulteriore trattamento dipenderà dai trattamenti che avete avuto prima, da quanto tempo è trascorso dall’ultimo trattamento e dalla vostra salute generale. Per ulteriori informazioni su come viene trattata la LLC ricorrente, vedere Trattare la leucemia linfocitaria cronica.

La maggior parte delle persone affette da LLC non ha un sistema immunitario normalmente funzionante, il che può aumentare il rischio di alcune infezioni. Anche alcuni dei farmaci usati per trattare la LLC, come l’alemtuzumab (Campath®) e molti farmaci chemioterapici, possono aumentare questo rischio. Il medico può consigliare vaccini, alcuni farmaci o altri trattamenti per aiutare a prevenire o controllare alcune infezioni. (Per ulteriori informazioni su questo argomento, vedere Cure di supporto per la leucemia linfocitaria cronica.)

Chiedi al tuo medico un piano di assistenza per la sopravvivenza.

Parlate con il vostro medico per sviluppare un piano di assistenza per la sopravvivenza per voi. Questo piano potrebbe includere:

  • Un programma suggerito per gli esami e i test successivi
  • Un programma per altri test di cui potreste aver bisogno in futuro, come i test di individuazione precoce (screening) per altri tipi di cancro, o test per cercare effetti a lungo termine sulla salute derivanti dal vostro cancro o dal suo trattamento.
  • Un elenco dei possibili effetti collaterali tardivi o a lungo termine del trattamento, compreso cosa osservare e quando è necessario contattare il proprio medico.
  • Suggerimenti su dieta e attività fisica
  • Promemoria per mantenere i vostri appuntamenti con il vostro fornitore di cure primarie (PCP), che controllerà la vostra assistenza sanitaria generale.

Conservare l’assicurazione sanitaria e le copie delle vostre cartelle cliniche

Anche dopo il trattamento, è molto importante mantenere l’assicurazione sanitaria. I test e le visite mediche costano molto e può essere necessario un trattamento di LLC per tutta la vita.

Ad un certo punto dopo il trattamento del cancro, potreste ritrovarvi a vedere un nuovo medico che non conosce la vostra storia medica. È importante conservare copie delle vostre cartelle cliniche per fornire al nuovo medico i dettagli della diagnosi e del trattamento.

Posso ridurre il rischio che la LLC progredisca o torni indietro?

Se hai la LLC, probabilmente vuoi sapere se ci sono cose che puoi fare che potrebbero ridurre il rischio che il cancro cresca o ritorni, come l’esercizio fisico, il consumo di un certo tipo di dieta o l’assunzione di integratori alimentari. Purtroppo, non è ancora chiaro se ci sono cose che puoi fare che ti aiuteranno.

Adottare comportamenti sani come non fumare, mangiare bene, fare attività fisica regolare e stare a un peso sano potrebbe aiutare, ma nessuno lo sa per certo. Tuttavia, sappiamo che questi tipi di cambiamenti possono avere effetti positivi sulla salute che possono estendersi oltre il rischio di LLC o altri tipi di cancro.

Informazioni sugli integratori alimentari

Finora, nessun integratore alimentare (comprese vitamine, minerali e prodotti erboristici) ha dimostrato di contribuire chiaramente a ridurre il rischio che la LLC progredisca o ritorni. Questo non significa che nessun integratore aiuterà, ma è importante sapere che nessuno ha dimostrato di farlo.

Gli integratori alimentari non sono regolamentati come i farmaci negli Stati Uniti – non devono essere dimostrati efficaci (o addirittura sicuri) prima di essere venduti, anche se ci sono dei limiti su ciò che è permesso loro di dichiarare di poter fare. Se stai pensando di prendere qualsiasi tipo di integratore alimentare, parla prima con il tuo team di assistenza sanitaria. Essi possono aiutarvi a decidere quali utilizzare in modo sicuro, evitando quelli che potrebbero essere dannosi.

Potrei avere un secondo cancro dopo il trattamento?

Le persone che hanno avuto la LLC possono ancora avere altri tipi di cancro. Infatti, i sopravvissuti al cancro della LLC sono a più alto rischio di contrarre altri tipi di cancro. Imparare di più in secondo luogo i cancri dopo la leucemia linfocitaria cronica.

Ottenere supporto emotivo

Una certa quantità di sensazione di depressione, ansia o preoccupazione è normale quando il cancro fa parte della tua vita. Alcune persone sono più colpite di altre. Ma tutti possono beneficiare dell’aiuto e del sostegno di altre persone, siano essi amici e familiari, gruppi religiosi, gruppi di sostegno, consulenti professionali o altri.